[Salta al contenuto]

MezzegraTremezzina

Il borgo di Mezzegra

Il borgo di Mezzegra, nel comune di Tremezzina, comprende le frazioni di Azzano e Giulino e il nucleo storico di Bonzanigo, ricco di sontuosi palazzi affrescati (i palazzi Brentano e la Casa detta del Vescovo), testimonianza del successo delle famiglie locali, ottenuto grazie ai commerci con il nord Europa.
Da visitare: la chiesa parrocchiale di Sant’Abbondio, la chiesa di San Giuseppe, la Chiesa dell’Addolorata e le mostre di Presepi tradizionali presso la Casa dei Presepi.

Il toponimo Mezzegra indicava molto probabilmente una zona di lavoro situata a mezza montagna rispetto all’antica via regia romana, più tardi via Regina.

In epoca medievale la località, come le altre del territorio, fu coinvolta nelle vicende dell’Isola Comacina e fu in seguito sede di beni di istituzioni comasche. Successivamente venne coinvolta nelle lotte fra le fazioni lariane e poi inserita con vari privilegi nello Stato di Milano.

Dal 1928 al 1947 costituì con Lenno e Tremezzo il Comune di Tremezzina.

Il 28 aprile 1945, in frazione Giulino, furono fucilati Benito Mussolini e Claretta Petacci, fermati dalla formazioni partigiane il giorno prima tra Musso e Dongo, arrestati e rinchiusi in casa De Maria a Mezzegra, dove trascorsero la loro ultima notte. Una croce posta a fianco del cancello di Villa Belmonte ricorda la fucilazione.

Cosa vedere a Mezzegra

Scopri le principali attrazioni lungo il percorso o nei dintorni

Palazzi e Ville private a Mezzegra

Lungo la Greenway troverai numerose ville storiche private, scopri con noi la loro storia

Scopri i borghi

La nostra guida ai borghi attraversati dalla Greenway

Segui gli eventi su myTREMEZZINA e iscriviti alla newsletter! Iscriviti